Abacus Kenya Safaris, Uganda safaris gorilla trekking
Uganda, Kenya and Rwanda safaris
 

UGANDA >>RWANDA >>KENYA >>TANZANIA >> CONTATTO >> SAFARIS NEWS >> SITE MAP

14) SAFARI SULLE MONTAGNE DEL RWENZORI- UGANDA (10 GIORNI)

Rwenzori, “le Montagne della Luna”
Il Rwenzori è la più alta catena montuosa in Africa. I picchi più alti, Margherita (5109m.) e Alexandra (5083m.) sul Monte Stanley, sono superati in altezza in Africa solo dal Kilimanjaro e dal Monte Kenya, entrambi vulcani estinti isolati tra le circostanti pianure. La catena del Rwenzori è unica tra le maggiori vette africane in quanto la sua origine non è vulcanica bensì si erge direttamente dalla Rift Valley e la sua formazione, così come il Kilimanjaro e il Monte Kenya, è stata collegata all’era geologica glaciale. I picchi maggiori sono: il Monte Speke (4890m.), il Monte Emin (4727m.), il Monte Gessi (4715m.) e il Monte Luigi Di Savoia (4627m.). Questa catena è nota principalmente per la sfida che costituisce la sua risalita, ma è inoltre rifugio per molti animali tra cui mammiferi, 177 specie di uccelli, molti dei quali endemici della Rift albertina.

IL “GIRO DEI GHIACCIAI ALL’EQUATORE”, ITINERARIO DI 10 GIORNI

GIORNO 1: Benvenuti in Uganda
All’arrivo all’aeroporto internazionale di Entebbe sarete trasferiti nella città di Mbarara dalla nostra guida/rappresentante del tour. Ciò avverrà prima di dirigervi sull’altopiano delle “Montagne della Luna”. Procedete poi verso l’Hotel Margherita per la cena e il pernottamento.

GIORNO 2: Inizio del giro sui ghiacciai all’Equatore
Sveglia al mattino presto per il trasferimento a Nyakalengija, la pista principale della strada Fortportal. Raggiungete Ibanda per cominciare la risalita di 5/6 ore sulla montagna. Quest’escursione vi condurrà dapprima attraverso terreni coltivati, poi attraverso la fitta vegetazione della foresta equatoriale finché arriverete al rifugio Nyabitaba (2650m) in tarda serata per la cena e il pernottamento.

GIORNO 3:Il rifugio John Matte
Questo sarà il giorno di cammino più lungo e faticoso. Aspettatevi come minimo 7 ore di camminata. Dal rifugio Nyabitaba il sentiero scende per breve tempo nella foresta fino ad attraversare il fiume Bujuku sul ponte Kurt Shafer. Dopo colazione ricominciate l’escursione attraversando il suddetto ponte per meravigliarvi davanti al confluire del frizzante fiume Mobuku. Per le prime 2 ore di marcia il sentiero è buono,ma diventa scosceso e molto roccioso quando entrate nella brughiera dove le piante Heater (angl.) son prolifiche. Pranzo al rifugio Nyamileju, piccolo e piuttosto malandato, una specie di riparo nella roccia. Infine arrampicata tra la macchia aperta, le lobelie e tra i caldi muschi di foresta prima delle ultime 2 ore di cammino che vi separano dal rifugio John Matte dove pernotterete.

GIORNO 4: Il rifugio Bujuku.
Ritorno veloce attraverso le lobelie giganti e gli alberi “caldi”. Risalite verso il Bigo Bog attraverso un incantevole e panoramico paesaggio di lobelie e groundsels (angl.) giganti. Questo tratto richiede fino a 5 ore, a seconda delle condizioni dei 2 Bigo Bogs che son spesso fangosi fino alle ginocchia. Sulla via per il rifugio passerete il lago Bujuku che si trova in una magnifica posizione tra i monti Stanley, Speke e Baker. Più tardi, raggiungete il rifugio Bujuku (3997m) per la cena e il pernottamento.

GIORNO 5: Il Monte Vittoria e il Monte Speke
Partenza al mattino presto verso la valle la cui scenica vegetazione è di tipo alpino: enormi groundsels (angl.) e lobelie. Ascesa sul Monte Vittoria e sul Monte Speke (4890m).

GIORNO 6: Il rifugio Elena
Partenza attraverso il magnifico panorama che si gode dai ghiacciai Savoia e Elena, nuova arrampicata sul passo Scott Elliott (4372m) per procedere tra la neve fino al rifugio Elena per il riposo notturno.

GIORNO 7: Ascesa finale sulle Alpi d’Africa
Al mattino presto ascesa sul nevoso picco Alexander (5092m); avanzate poi verso il più alto picco (5109m) che offre una notevole vista panoramica ed è perciò un’ottima occasione per scattare magnifiche foto. Di qui scendete verso l’affascinante lago Kitandara; pernottamento al rifugio Kitandara Safaris (3900m).

GIORNO 8: Discesa al rifugio Guy Yeoman
Dopo una colazione al mattino presto il tuffo comincia. Pic-nic come pranzo lungo la strada, dopodiché continuerete il tragitto fino al rifugio Guy Yeoman dove cenerete e pernotterete.

GIORNO 9: Ritorno a Kasese
Discesa a Nyabitaba; procedete verso Ibanda fino al ceck-in all’Hotel Margherita dove pernotterete.

GIORNO 10: Ritorno a Kampala
Rientro nella capitale da dove sarete trasferiti all’aeroporto per il volo di ritorno.

 

Google
WWW http://www.abacusvacations.com


inquire


 

Safari In Uganda :: Viaggi In Kenya :: Viaggi In Tanzania
Viaggi In Rwanda
:: Safari Dei Gorilla ::
Useful Websites :: Termini Di Pagamento
1990 -2010 Abacus African Vacations. Uganda Office, Plot 4 Pilkington Rd, Coline House

P.O Box 34944 Kampala. +256-312261930, + 256-753 331 332, Hotline +256-772 331 332 
email: info@abacusvacations.com
Or abacusafricavacations@yahoo.com
www.abacusvacations.com
 
Travel 1 2 3 4 5 6 7
Uganda Travel Guide and Directory
 
Uganda, Kenya, Tanzania, and Rwanda safaris
Gorilla safaris, Chimpanzee tracking
Kenya tour, Maasai mara